In individui con diabete mellito, i livelli di emoglobina possono essere predittivi di retinopatia diabetica proliferativa. Trevor Orchard e collaboratori dell’Università di Pittsburgh, in uno studio pubblicato su Archives of Ophthalmology, hanno, infatti, dimostrato che l’incremento dei valori emoglobinici risulta associato a un aumento lineare del rischio di questa patologia. 213 donne e altrettanti uomini, affetti da diabete ma senza alcun sintomo di retinopatia diabetica proliferativa all’inizio del “Pittsburgh Epidemiology of Diabetes Complications Study”, sono stati rivalutati a distanza di 18 anni. Sebbene al termine del follow-up non siano emerse differenze nell’incidenza della malattia (48%) tra i due sessi, negli uomini i livelli di emoglobina sono risultati correlati in modo positivo e lineare all’incidenza della malattia (hazard ratio= 1,33) mentre nelle donne è stata osservata una relazione quadratica (P < 0,001). In conclusione, dopo opportune correzioni per specifiche covariate, i livelli emoglobinici si dimostrano predittivi di retinopatia diabetica proliferativa sia negli uomini (P = 0,004) sia nelle donne (P = 0
Archives of Ophthalmology 2009, 127, 1494-99