La questione sollevata lascerà il segno tra gli addetti ai lavori e tra i fruitori del SSN.
I ricercatori della prestigiosa Cochrane Library gettano ombre sull’efficacia dei vaccini contro l’influenza stagionale. Nonostante questi siano fortemente raccomandati nelle persone anziane, le prove a favore di una loro efficacia, e sicurezza, negli ‘over 65’ “sono deboli”. Lo conclude una revisione, che ha passato al setaccio tutti gli studi sperimentali condotti fino ad ora.
Gli ‘over 65′ sono particolarmente vulnerabili durante la stagione influenzale e rappresentano una priorita’ nelle campagne vaccinali. Ciò nonostante siano molto pochi gli studi effettuati per testare l’efficacia dei vaccini in questa fascia di eta’. I ricercatori Cochrane hanno passato al setaccio 75 studi e tra questi, solo uno ha un disegno valido per misurare l’efficacia del vaccino e individuare quanti casi di influenza sono stati evitati grazie al siero stesso. Altri studi utilizzano valori di riferimento, come per esempio la quantita’ di anticorpi nel sangue, che pero’ non colmano l’incertezza circa la reale efficacia dei vaccini, soprattutto quando sono utilizzati in vaste popolazioni. Tutti gli altri studi sono stati giudicati di bassa qualita’ e dunque ‘bollati’ come poco affidabili.

A questo punto ….. che dire? Tanto casino per niente? File oceaniche, soldi bruciati ed alla fine …. nulla!