Ingredienti: 100 gr di uvetta, due uova, 150 gr di zucchero, 100gr di cedro candito, una tavolatta di cioccolato fondente, 300 gr amaretti, 100 gr di cacao amaro, 100 gr di cacao dolce, 50 gr di burro, 50 gr di pinoli, 1 limone,1 litro di latte, 300 gr di pane raffermo.

Ci siamo? Si allora seguimi in cucina.  Prendiamo una scodella e vi mettiamo a bagno nel latte il pane a pezzi e gli amaretti. Passata qualche ora rimestiamo fortemente il tutto  in modo che pane ed amaretti si amalghino completamente.  Si può utilizzare anche la macchinatta, sosteneva mia madre.

Aggiungiamo piano piano e mescoliamo bene tutti gli altri ingredienti. Procuriamo una teglia, vi spolveriamo la farina e vi stendiamo il composto per un’altezza di due dita. Poi mettiamo nel forno non troppo caldo per circa un’ora.

Per sapere quando è pronta per essere sfornata si fa la prove dello stuccicadenti. Lo infilziamo nella torta. Deve essere asciutto.

Ogni volta viene deversa perchè gli ingredienti sono molto variabili: con il pane possiamo aggiungere biscotti, avanzi di panettone, pandoro e colombe.

La torta deve risultare piuttosto morbida, con una leggera crosticina in superficie. Si presenta molto scura quasi nera. Buonissima sia calda che fredda.

Per piacere non abbiate pudore. Ci vuole una bella fetta da spezzare con le mani ed i pezzettoni addentare.A me viene l’acquolina….